IMG_1452La terapeuticità della Performance.

(testimonianza di Roberto)

Venerdi 9 marzo 2018 è stata una serata molto interessante e colma di emozioni, anche se l’emozione più sentita ha preso vita poco prima, quando la mia compagna ha deciso di condividere con me una parte molto importante della sua vita invitandomi a questo incontro.
Mi sono sentito davvero onorato di essere partecipe in questo suo percorso di cui parla spesso, ovviamente in maniera molto positiva.
Detto questo sono partito per questa “cena + performance di TeatroInBolla” con un approccio molto neutrale, senza alcun pregiudizio ed ho vissuto la serata come un osservatore, cercando di cogliere ogni significato celato dietro ogni performance . Ho davvero gradito il fatto che la Teatroterapia va oltre la solita teatralità. Mi è parso che non viene creata una performance col solo intento di mandare un messaggio o di ripropore dei classici, ma entra in scena la vera essenza della persona che in quel momento vive totalmente senza maschere la propria performance, andando al di là del giudizio delle persone che si crea quando si va oltre un copione che erroneamente si segue nella vita.
Andare oltre uno schema e cimentarsi soprattutto non essendo attori, richiede molto coraggio e la paura normalmente ha il sopravvento. Non credo che chi lavori ad una performance non abbia paura, anche perché la paura è molto importante nel far scattare la propria interiorità, ma è ammirevole il fatto di “non aver paura di aver paura”. Questo crea quel meraviglioso spettacolo che si è manifestato davanti ai miei occhi . Ho visto tanta “verità” senza nessuna forma di ragione che ha fatto trasparire con semplicità l’infinita verità che si voleva esprimere arrivando dritta e senza filtri a tutte le persone presenti.
È come se io stesso facessi parte della storia, narrata con le parole, con i movimenti, con gli sguardi. Faccio davvero i miei più sentiti complimenti a tutte queste Non-Attrici, comprese le persone che hanno voluto assistere a questa serata con la speranza di essere presto spettatore per goderne nuovamente dei benefici, auspicandomi che le parole di chi conduce questi laboratori di Teatroterapia prendano vita, per poter vedere presto la mia compagna in tutta questa bellezza.
(Testimonianza dopo aver assisitito ad una serie di performance delle Non-Attrici di TeatroInBolla).

 

Annunci